Scubo

Progetto
(2 posti scubo con comune di cremona)

La città per tutti e di tutti - percorsi di educazione inclusiva e di qualità

All’interno del centro diurno favoriamo la socializzazione e rafforziamo lo sviluppo delle capacità delle persone con disabilità attraverso attività motorie, espressive, cognitive e socio- affettive.

Condizioni di servizio

444,30 € al mese

25 ore di Servizio alla settimana

5 giorni di Servizio alla settimana

1 anno di servizio

Data di avvio progetto da definire

Salvo approvazione da parte del Dipartimento per le Politiche Giovanili e il SCU

Colloqui di
selezione

NB: dopo la pubblicazione delle convocazioni manderemo via mail ad ogni candidato una lettera di convocazione.

Se non ricevi la lettera di convocazione con indirizzo della sede del colloquio o il link con l’indirizzo e i dettagli per il collegamento da remoto, scrivi alla commissione di selezione del progetto:

serviziocivile @ comune.cremona.it

NB: dopo la pubblicazione delle convocazioni manderemo via mail ad ogni candidato una lettera di convocazione.

Se non ricevi la lettera di convocazione con indirizzo della sede del colloquio o il link con l’indirizzo e i dettagli per il collegamento da remoto, scrivi alla commissione di selezione del progetto:

serviziocivile@comune.cremona.it

30/03 ore 18.40

Link a elenco convocati

Colloquio in presenza 

Link utili

Posti disponibili

2

Sedi di attuazione

Potrai indicarne una nella candidatura.

Obiettivi del progetto

Contribuire al rafforzamento dell’inclusione sociale delle persone portatrici di disabilità attraverso un panorama di servizi che sappiano adattarsi alle specifiche esigenze personali e familiari e facilitino la socializzazione e lo sviluppo delle capacità di ognuno. Gli enti d’accoglienza coprogettanti perseguono il comune obiettivo in quanto operanti nello stesso campo degli interventi rivolti alla disabilità e nello stesso territorio di riferimento, collaborando frequentemente anche su altre progettazioni/attività.

Attività previste

Sono previste sia attività che i volontari svolgeranno in modo condiviso, sia attività specifiche per ogni sede d’impiego. Le attività condivise:

  • comunicazione e informazione relative alle finalità e caratteristiche del progetto e del servizio civile rivolte alle scuole e alla cittadinanza;
  • co-organizzazione di eventi pubblici rivolti alla città
  • incontri di approfondimento sui temi: protezione civile, politiche attive del lavoro, educazione alla legalità, mondo del non profit e fundraising

Attività dei volontari per sede d’impiego Il progetto, gestito dal Comune di Cremona ed in co-progettazione con SCUBO, comprende diverse sedi tra cui la sede di SCUBO – DOLCE CDD CREMONA – VIA PLATANI 22 – 26100 CREMONA – CODICE SEDE 170652 – Tel. 0372/37591

CDD 1 Cooperativa Sociale Società Dolce (ente coprogettante SCUBO) I volontari in servizio civile svolgeranno il servizio a stretto contatto con gli educatori, gli operatori e i collaboratori del CDD. Nelle prime fasi del servizio svolgeranno attività di osservazione in affiancamento agli operatori durante tutte le fasi della giornata e durante le attività previste dal planning. Inizieranno a conoscere e relazionarsi con l’utenza per poi fornire loro aiuto e sostegno diretto previa conoscenza dei singoli bisogni patologie e modalità d’intervento in essere.

In particolare, il volontario contribuirà alle attività come segue:

  1. Supporto durante le attività quotidiane e assistenziali di base: assistenza al pasto (taglio del cibo, imboccaggio), assistenza durante la cura di se’ e l’igiene personale (accompagnamento in bagno, igiene orale, doccia-bagno) , supporto nella deambulazione (sostegno fisico o carrozzina) sia durante gli spostamenti interni alla struttura sia durante le uscite in esterno;
  2. Affiancamento durante lo svolgimento delle attività e laboratori previsti dal planning settimanale e dai Progetti Individuali: sostegno agli utenti per lo svolgimento di attività di tipo cognitivo (lettura/ scrittura /comprensione del testo/ training di comunicazione e linguaggio, ascolto fiaba, sviluppo e rinforzo competenze logico- matematiche, informatica e uso di software didattici); sostegno e affiancamento agli utenti durante lo svolgimento delle autonomie domestiche (riordino ambienti, raccolta differenziata, rifornimento materiali); affiancamento e partecipazione durante l’attività di animazione musicale; affiancamento all’utente durante l’attività di beauty center (pulizia viso, manicure, acconciature..); affiancamento all’utente durante lo svolgimento di attività espressivo-manuali attraverso l’utilizzo di materiale specifico (tempere, pennarelli, pastelli, stencil, gesso etc); Affiancamento agli utenti e partecipazione al laboratorio di danza- movimento- terapia e al laboratorio di musicoterapia condotti dai collaboratori esterni.
  3. Affiancamento nelle attività che vengono svolte sul territorio, in particolare per le attività sportive (attività motoria, walking), le uscite, le collaborazioni con enti/ associazioni esterni: judo presso palestra Kodokan, piscina estiva presso le società sportive, attività integrata di bocce presso il bocciodromo di Cremona, attività di ippoterapia presso l’Associazione “Il Remolino”, collaborazioni con Istituti Scolastici, attività di Biblioteca, attività all’interno del Progetto “Book Box” , cura del verde presso la ditta Maschi.
  4. Supporto e affiancamento nell’organizzazione e partecipazione a iniziative esterne con altri enti e associazioni :“Solo per Gioco”, “Fantasiadi”, “Diversamente Uguali”, “Con i Piedi sul Palco”, gite, eventi promossi dal territorio di Cremona etc.
  5. Accompagnamento e trasporto dell’utenza da casa al centro e viceversa sui pulmini del servizio guidati dai nostri autisti.
  6. Supporto nella realizzazione e gestione del centro estivo finalizzato ad offrire un servizio di sollievo per gli utenti e le famiglie durante il periodo di chiusura del CDD sempre in affiancamento a figure professionali appartenenti alla Cooperativa.
  7. Supporto e affiancamento agli operatori durante i soggiorni climatici che offrono agli utenti la possibilità di sperimentare un’esperienza in autonomia al di fuori del nucleo famigliare.
  8. Presa visione della documentazione assistenziale- educativa- riabilitativa-sanitaria (FASAS) finalizzata alla comprensione del processo di costruzione del Progetto Individuale secondo il Costrutto di Qualità della Vita utilizzato dall’ente e degli interventi messi in atto dall’equipe multidisciplinare del servizio;
  9. Partecipazione a incontri informali allargati ai famigliari degli utenti (festa di natale); eventuale passaggio di comunicazioni tra CDD e famiglia durante l’accompagnamento a casa dell’utente;
  10. Supporto alle attività di comunicazione e promozione. Una ulteriore possibilità di partecipazione e sviluppo delle proprie competenze da poter incentivare riguarda l’opportunità di promuovere la visibilità delle attività svolte presso il CDD tramite la produzione di materiale video e fotografico e l’eventuale pubblicazione dei contenuti sui canali social e sul sito gestito dalla Cooperativa

L’affiancamento costante al lavoro degli operatori con l’utenza del CDD consente di offrire ai giovani volontari un’opportunità di crescita professionale e personale attraverso il confronto con le figure professionali, l’osservazione e la conoscenza della complessità relazionale ed esistenziale delle persone con disabilità; consente inoltre di sviluppare la capacità di lavorare in gruppo all’interno di un’equipe multi professionale, di condividere risorse ed esperienze personali, di rielaborare i propri vissuti anche attraverso le occasioni di formazione sia formale che informale che si svolgono all’interno del percorso di servizio civile.

Competenze acquisibili

I volontari sono sostenuti nelle loro richieste di riconoscimento dei crediti formativi e dei tirocini attraverso contatti diretti del Comune di Cremona con i singoli Enti erogatori.

  • Attestazione specifica delle competenze rilasciata da MESTIERI LOMBARDIA CONSORZIO DI COOPERATIVE SOCIALI scs
  • Attestato specifico delle competenze linguistiche a cura di British Council (ente per la promozione delle relazioni culturali e per la diffusione della cultura britannica all’estero) che, tramite esami, attesterà il livello didattico di partenza e quello conseguito, collegati al Quadro Europeo Comune di Riferimento ed ai principali esami internazionali. La sede di Milano, in particolare, è test center per gli esami ESOL di Cambridge. L’attestato è riconosciuto a livello internazionale.

Svolgimento di un periodo di tutoraggio

  • Durata del periodo di tutoraggio: 3 mesi Gli interventi saranno organizzati negli ultimi tre mesi di Servizio Civile
    Universale
  • Ore dedicate: 21 di cui 16 collettive e 5 individuali. Il percorso prevede interventi individuali e di gruppo secondo la seguente articolazione:

– 3 interventi individuali rispettivamente di 2, 2 e 1 ore

– 4 interventi di gruppo rispettivamente da 4, 4, 4, 4 ore

I contenuti degli interventi riguarderanno:

  • Modulo “SKILLS” Imparare a riconoscere e definire le competenze, le capacità e le attitudini (degli operatori volontari). Soft skills and hard skills, rilettura dei percorsi formativi, delle esperienze lavorative e professionali (degli operatori volontari) per la stesura del proprio percorso di attivazione. Le competenze trasversali e la loro maturazione e consolidamento (anche in riferimento al periodo di Servizio Civile). Strategia, organizzazione e orientamento nella stesura del piano di ricerca individuale.
  • Modulo “INFORMAZIONE E ORIENTAMENTO” Conoscenza dei meccanismi del mercato del lavoro (la situazione territoriale, tassi e indici di occupazione, in particolare quelli relativi a quella giovanile, principali attori del sistema, il tessuto socioeconomico di riferimento), dei percorsi di formazione (ricognizione dell’offerta formativa presente sul territorio, il quadro delle professioni, il sistema di riconoscimento, le professioni più richieste). Lo “scouting” delle opportunità occupazionali, la promozione dei profili, delle competenze e delle professionalità dei giovani presso il sistema imprenditoriale e altri settori pubblici e privati; Prima definizione di un progetto personale per la ricerca di una occupazione o per la frequenza di percorsi formativi o professionalizzanti, imparando ad individuare, conoscere ed utilizzare tutte le risorse attive sul territorio.
  • Modulo “LA RICERCA ATTIVA” Conoscere ed apprendere come utilizzare gli strumenti e le tecniche per la ricerca attiva, il curriculum vitae (Europass, tradizionale, visualcv, videocv), lo Youthpass, la lettera di presentazione, i data base online di raccolta delle candidature. Il colloquio di lavoro, le diverse tipologie (individuale, di gruppo, motivazionale, ecc.). Le figure chiave nel colloquio di lavoro (il selettore, l’esperto tecnico, il valutatore motivazionale, ecc.). Come affrontare “consapevoli e preparati” il percorso di selezione, strategie e azioni di riorientamento per un colloquio efficace. La ricerca attiva, le fonti di reperimento delle informazioni, la selezione delle informazioni utili, la definizione e l’orientamento degli strumenti di ricerca. La rete: le nuove tecnologie, la creazione di un proprio profilo personale orientato alla ricerca, il recruiting on line, le offerte di lavoro e l’autocandidatura efficace. Conoscere come incentivare l’autoimprenditorialità e l’avvio di impresa. Il piano individuale di ricerca e il suo utilizzo integrato per accrescere le potenzialità orientate all’occupabilità. Tutte le azioni sopraindicate verranno realizzate con sistemi e metodi riconducibili all’educazione non formale privilegiando il brain storming, l’apprendimento reciproco, la definizione di una strategia individuale o di gruppo, il problem solving, il riconoscimento e l’utilizzo della matrice delle risorse, la condivisione delle conoscenze, delle competenze, delle capacità con una particolare attenzione alla dimensione della trasversalità (il lavoro in team, l’analisi di case history, i role playing).

Cronoprogramma

Il cronoprogramma del percorso prevede: accoglienza, primo orientamento, approfondimento e consulenza specialistica, accompagnamento all’autonomia e redazione di un piano individuale di ricerca sia nell’ambito occupazionale che formativo.

Valutazione Durante il percorso saranno sviluppate tre fasi di verifica dell’efficacia e del gradimento dell’azione di
tutoraggio:

  1. fase iniziale – riflessione sugli argomenti trattati, definizione condivisa degli obiettivi, rilevazione delle necessità di apprendimento, approfondimenti e ”desiderata”
  2. fase intermedia – approfondimento degli argomenti trattati e della loro utilità, rilevazione della qualità dell’apprendimento, gradimento e osservazioni
  3. fase conclusiva – bilancio dell’azione, valutazione del raggiungimento degli obiettivi, verifica dell’efficacia degli apprendimenti, gradimento e suggerimenti utili per la riprogettazione del percorso.

Attività opzionali:

Il quadro dei servizi enti e strutture che hanno come obiettivo l’accesso al mercato del lavoro attivi sul territorio. Contatti e modalità di lavoro (registrazioni, data base online, modulistica e strumenti di raccolta/promozione delle disponibilità).

Le Agenzie pubbliche e le Agenzie private, centri e figure di informazione, consulenza e supporto (Centro per l’impiego, agenzie per il lavoro, agenzie di selezione ).

Le opportunità formative regionali e nazionali (tirocini, leva civica, garanzia giovani, sistemi dotali regionali). Le opportunità formative europee e internazionali (Programma Erasmus+, Programma ESC Corpo Europeo di Solidarietà, mobilità internazionale giovanile ai fini dell’apprendimento, Programma Eures, Programma Interreg Volunteer Youth, Agenzie Europee e internazionali – ONU, OSCE, borse FULLBRIGHT , borse di studio, vacations e sistema di recruiting).

Per conoscere i nostri criteri di selezione, visita il capitolo dedicato nella scheda progetto.

Guarda l’incontro dedicato a questo progetto

Copia (seleziona, click destro e “copia” se da pc; tieni premuto sul codice e poi “copia” se da telefono) questo codice: PTCSU0001221013016NMTX

Con il codice progetto copiato, segui la guida a questo link che abbiamo preparato per accompagnarti passo per passo. Se hai problemi, scrivici a info@scubo.it o chiamaci a 3703161539.

Per tutti i dettagli e prima del colloquio leggi il progetto completo.

Idenea/o non selezionata/o?