Scubo

Progetto

CRESCERE
AL NIDO

Promuoviamo il benessere dei più piccoli e dei loro genitori all’interno dei nidi e dei piccoli gruppi educativi attraverso il gioco, la manipolazione e l’outdoor education.

Condizioni di servizio

444,30 € al mese

25 ore di Servizio alla settimana

5 giorni di Servizio alla settimana

1 anno di servizio

Data di avvio progetto da definire

Salvo approvazione da parte del Dipartimento per le Politiche Giovanili e il SCU

Colloqui di
selezione

Ti stai preparando per il colloquio?

In questa sezione puoi consultare i calendari dei colloqui relativi ai progetti SCUBO contenuti nel Bando per la selezione di operatori volontari del Servizio Civile Universale (scadenza 17 febbraio 2021, ore 14.00).

Ricorda che:

  • la pubblicazione delle date su questo sito ha valore di notifica e gli enti di servizio civile non hanno nessun ulteriore obbligo di comunicazione scritta ai candidati (art. 5 del bando);
  • è obbligatorio presentare un tuo valido documento di riconoscimento all’inizio del colloquio;
  • l’assenza al colloquio senza un giustificato motivo è considerata rinuncia (come se non avessi presentato la domanda!).

In considerazione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19 (e dell’obbligo di tempone previsto dall’attuale normativa per i concorsi pubblici in presenza) stiamo cercando di organizzare tutti i colloqui in modalità online.

Nei giorni precedenti il colloquio ti invieremo anche una lettera di convocazione e un link via mail con l’indirizzo e i dettagli per il collegamento.

Se non dovessi ricevere il link controlla anche nella sezione Spam della tua posta elettronica o nella sezione Promozioni (specie se usi Gmail).

Se ancora non lo trovi, puoi richiederlo alla tua commissione di selezione scrivendo al suo specifico indirizzo e-mail (lo trovi insieme alle date di selezione di ogni progetto qui sotto)

Se pensi proprio di non poter sostenere il colloquio in modalità online per problematiche tecniche o di connessione internet, puoi segnalarlo via mail all’indirizzo della tua commissione e ti ricontatteremo per trovare una soluzione.

Commissione 1

28/03/22 dalle ore 10.00

Sono convocati i candidati per le sedi di Scarabocchiando a casa di…:
Tutti i colloqui saranno online, sarà inviato il link di accesso.

ELENCO CONVOCATI

29/03/2022 dalle ore 13.00

Sono convocati i candidati per le sedi di Scarabocchiando a casa di…:
Tutti i colloqui saranno online, sarà inviato il link di accesso.

ELENCO CONVOCATI

Commissione 2

1/04/2022 dalle ore 8.30

Sono convocati i candidati per le sedi di Comune di Castel San Pietro terme, comune di Dozza, Cooperativa sociale società Dolce,

Tutti i colloqui saranno online, sarà inviato il link di accesso.

ELENCO CONVOCATI

4/04/2022 dalle ore 8.30

Sono convocati i candidati per le sedi di Comune di Castel San Pietro terme, comune di Dozza, Cooperativa sociale società Dolce.

Tutti i colloqui saranno online, sarà inviato il link di accesso.

ELENCO CONVOCATI

Se non ricevi il link di accesso al colloquio on line o per altre problematiche riguardanti la selezione contatta la commissione di selezione del progetto scrivendo a tutti i contatti indicati di seguito:

crescerealnido1@scubo.it
crescerealnido2@scubo.it

Link utili

Posti disponibili

22

Sedi di attuazione

Potrai indicarne una nella candidatura.

Obiettivi del progetto

I servizi che partecipano al presente progetto hanno deciso di coprogettare per potenziare il lavoro di rete (che già era presente) e per creare un sistema educativo in cui diversi servizi, dislocati anche in zone diverse della Regione, offrono però lo stesso livello di qualità e condividono una stessa mission educativa. Gli obiettivi del progetto sono totalmente in linea con gli obiettivi del programma che prevede:

  1. la promozione del benessere dei bambini e dei giovani sia nel contesto scolastico sia nel contesto extrascolastico;
  2. il sostegno alle fragilità dei bambini attraverso metodologie educative efficaci come la didattica individualizzata, la didattica personalizzata, il lavoro in piccolo gruppo (massimo 6 bambini), il laboratorio. A seguito dell’utilizzo di queste metodologie si dovrebbe osservare uno sviluppo nelle competenze dei bambini che andremo a misurare attraverso schede di osservazione dei bambini;
  3. il sostegno alla genitorialità: i genitori possono essere definiti come coloro che costruiscono quotidianamente un ambiente per ottimizzare le possibilità di crescita e sviluppo delle potenzialità. I bambini e gli adolescenti – a loro volta – guidano i genitori nella loro funzione, comunicando motivazioni, desideri ed esigenze fisiologiche e psicologiche, che rappresentano le spinte evolutive spontanee durante le fasi di sviluppo. A fronte di un evento eccezionale come l’epidemia che il nostro paese sta affrontando, i genitori sono stati chiamati – senza una specifica preparazione – a guidare i figli nel percorso necessario all’adattamento. La finalità educativa del loro ruolo guida di affrontare molti cambiamenti evitando una perdita di risorse personali acquisite precedentemente, ma anche migliorare di fronte alle avversità (resilienza);
  4. la promozione di una cultura del rispetto di sé e dell’altro.

Attività previste

Dopo una prima fase dedicata all’accoglienza dell’operatore volontario e alla conoscenza del servizio in cui opererà e del personale con cui dovrà collaborare, il giovane affiancherà il personale educativo nel lavoro quotidiano con i bambini e potrà collaborare nella gestione dei progetti specifici che si realizzeranno all’interno dei servizi. Verrà inoltre impiegato nell’attività di preparazione delle attività, degli spazi adibiti e nella cura e ricerca del materiale e nelle verifiche in itinere. Verrà infine coinvolto nelle attività di documentazione dei progetti (es. cartelloni con foto). Gli operatori volontari saranno invitati a collaborare, in base a capacità ed interessi personali, alle attività di informazione alla comunità (ad esempio redazione newsletter, post sui social network, ecc.). Le attività svolte dall’operatore volontario terranno conto del grado di autonomia raggiunta. L’autonomia sarà commisurata a diversi fattori:

  • all’esigenza di farlo crescere, di responsabilizzarlo e di gratificarlo attraverso la possibilità di piena espressione del proprio potenziale;
  • alla necessità di garantire la massima competenza nella realizzazione di processi che coinvolgono utenti, sia bambini che famiglie, i minori svantaggiati, le famiglie in situazione di fragilità, i cittadini, altri enti;
  • alle competenze ed esperienze in ingresso e a quelle gradualmente maturate e dimostrate durante la realizzazione del Progetto.

Le attività svolte dagli operatori volontari saranno uguali per tutte le sedi. Nel mese di agosto quando i servizi sono chiusi potrà dedicarsi all’elaborazione dei questionari sulla qualità percepita dalle famiglie e affiancherà l’OLP nella preparazione delle attività necessarie alla riapertura dei servizi.

Competenze acquisibili

Agli operatori volontari iscritti all’ALMA MATER STUDIORUM UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI BOLOGNA che seguono percorsi di studi attinenti le attività del progetto “Un nido per tutti”, sulla base di una loro formale richiesta, potrà essere rilasciata una dichiarazione sulle ore di servizio svolte e sulle mansioni ricoperte ed attività eseguite.

Oltre alle competenze generali relative al Servizio Civile ed alla formazione generale e specifica dedicata ai volontari, in particolare il progetto prevede lo sviluppo delle seguenti capacità:

  • Osservare le dinamiche attive nel gruppo sezione durante l’ambientamento di nuovi bambini
  • Realizzare azioni mirate alla riduzione delle dinamiche conflittuali e alla facilitazione dell’accoglienza dei nuovi bambini da parte del gruppo
  • Organizzare il proprio apprendimento, individuando, scegliendo ed utilizzando varie fonti e varie modalità di informazione e di formazione (formale, non formale ed informale), anche in funzione dei tempi disponibili, delle proprie strategie e del proprio metodo di studio e di lavoro
  • Elaborare e realizzare progetti riguardanti lo sviluppo delle proprie attività di studio e di lavoro, utilizzando le conoscenze apprese per stabilire obiettivi significativi e realistici e le relative priorità, valutando i vincoli e le possibilità esistenti, definendo strategie di azione e verificando i risultati raggiunti
  • Progettare un laboratorio di animazione da poter realizzare in tutti i servizi della rete
  • Realizzare attività in rapporto individuale o di piccolo gruppo
  • Elaborare il diario giornaliero
  • Documentare le attività svolte Analizzare la qualità del progetto percepita da educatori, pedagogista e genitori Realizzare azioni mirate alla riduzione delle dinamiche conflittuali e alla facilitazione dell’accoglienza dei nuovi bambini da parte del gruppo

Svolgimento di un periodo di tutoraggio

  • Durata del periodo di tutoraggio: 3 mesi
  • Ore dedicate: 22, di cui 18 collettive e 4 individuali

Le modalità di svolgimento del tutoraggio

  1. PER GLI INCONTRI DI GRUPPO: la metodologia classica di formazione frontale verrà alternata a una metodologia non formale volta a favorire il diretto coinvolgimento degli operatori volontari, così da renderli protagonisti del percorso di tutoraggio e favorire l’effettiva personalizzazione del percorso.
  2. PER GLI INCONTRI INDIVIDUALI: i momenti individuali verranno condotti da operatori di orientamento esperti in attività di consulenza orientativa e permetteranno ai singoli di attivare risorse e capacità personali e professionali, finalizzandole all’individuazione di un piano progettuale personalizzato.

Tempi, modalità e articolazione oraria: 4 incontri di gruppo (basati su formazione frontale e metodologia non formale – durata: 5 ore l’uno); 2 sessioni individuali (consulenza orientativa sulla programmazione del percorso professionale – durata: 3 ore l’uno)

Attività di tutoraggio. Gli incontri riguarderanno le seguenti tematiche:

  1. Autovalutazione delle esperienze pregresse, valutazione della esperienza di servizio civile, analisi delle competenze;
  2. Laboratori di orientamento alla compilazione del curriculum vitae e tecniche di ricerca attiva del lavoro;
  3. Attività volte a favorire nell’operatore volontario la conoscenza ed il contatto con il Centro per l’impiego ed i Servizi per il lavoro)
  4. Presentazione dei diversi servizi e dei canali di accesso al mercato del lavoro, nonché di opportunità formative sia nazionali che europee (nazionali ed europei).

Per conoscere i nostri criteri di selezione, visita la sezione dedicata ai consigli sulle selezioni.

Guarda l’incontro dedicato a questo progetto

Copia (seleziona, click destro e “copia” se da pc; tieni premuto sul codice e poi “copia” se da telefono) questo codice: PTCSU0016521014004NXTX

Con il codice progetto copiato, segui la guida a questo link che abbiamo preparato per accompagnarti passo per passo. Se hai problemi, scrivici a info@scubo.it o chiamaci a 3703161539.

Per tutti i dettagli e prima del colloquio leggi il progetto completo.

BANDO APERTO:
candidati!